COMITATO PER LA RINASCITA

 DEL RA’R’H (India)

 

Per salvare la civiltà più antica del pianeta

 

 

 

 

 

Ra’r’h é la patria d’origine del Bengala. Quando l’odierno Bengala ed anche l’India non esistevano ancora, la terra del Ra’r’h esisteva già, essa risale a circa trecento milioni di anni fa. Per questo motivo  sono stati scoperti in quest’area fossili di dinosauri e mammuth , simboli di un passato così antico. Molto recentemente sono stati avvistati fossili di antichissimi esseri umani.

 

 “ La comparsa della razza umana ha avuto luogo in alcuni punti specifici. Senza entrare in merito ai dettagli su chi sia venuto prima o dopo, posso affermare che la comparsa di esseri umani sul suolo del Ra’r’h sia un fenomeno estremamente antico. Non é possibile trovare in alcun  luogo tracce di insediamenti umani più antichi di questi.”

 

Questa conclusione, tratta dall’illuminato filosofo Shri Prabhat Ranjan Sarkar molti anni fa, é stata avvalorata da recenti ritrovamenti archeologici. Si può affermare non solo che i primi esseri umani siano comparsi sulla terra di Ra’r’h, ma anche che qui la civiltà umana ha visto i primi albori.

 

Nel suo trattato “Ra’r’h – La culla della civiltà”  Shrii P.R.Sarkar dice “…In quel tempo gli Ariani stavano facendo il loro ingresso in India. Alcuni si erano già insediati, altri stavano per arrivare dalle aride regioni dell’Asia centrale. E fu allora che nacque Sadashiva, il grande Maestro tantrico. Da allora il Ra’r’h divenne il punto di partenza della civilizzazione.”

 

La terra del Ra’r’h fu benedetta da una moltitudine di luminari ( R.Tagore, S.Chandra Bose, Ramakrsna, Vivekananda e molti altri…)

 

 

 

Ma oggi , sfortunatamente, il Ra’r’h, luogo in cui la civiltà umana vide gli albori e raggiunse la sua massima espressione, é diventata povera e priva di vigore a causa delle carestie, devastata dalla cattiva sorte, essa giace in uno stato di profondo torpore per aver perduto la consapevolezza del proprio passato. Nonostante la terra produca messi dorate, la gente  patisce la fame!  Lo sfruttamento non é solo nella sfera economica, ma é totale e pervade ogni campo, ad esempio quello religioso, sociale, psichico e culturale.

 

  “Fate sì che la terra del Ra’r’h abbondi nuovamente di frutta, fiori, umanesimo e spiritualità. Fate sì che il velo di oscurità che offusca il suo cammino si dissolva e che un sorriso luminoso torni a risplendere sul suo volto triste e malinconico.”  P.R.Sarkar

 

 

Il filosofo Shri Prabhat Ranjan Sarkar, popolarmente conosciuto nel mondo spirituale come Shrii Shrii Anandamurtijii ha detto che, per prima cosa, l’esistenza deve essere garantita e poi, percorrendo il cammino del progresso e dell’ evoluzione spirituale, la méta ultima, cioé “Anandam” (beatitudine) deve essere raggiunta.

  “Oggi, sotto al pesante fardello dello sfruttamento, le costole della gente del Ra’r’h si stanno spezzando. Per salvarla, c’é l’urgente necessità di un piano d’azione che intervenga in più direzioni per ristabilire la sua economia e la sua società.”

Le sue teorie filosofiche elaborate nel Prout forniscono tutte le necessarie linee guida per tradurre questo progetto nella realtà.

 http://www.prout.it/

 Ac. Kalyaneshvarananda Avt.

 

 

L'India in cifre

 

Popolazione totale: 1.100.000.000

I decessi infantili sotto i cinque anni sono il 108 per mille

Circa il 50% dei bambini non viene registrato all'anagrafe

Il 47% della popolazione vive con meno di un dollaro al giorno

Oltre il 30% dei bambini sotto i cinque anni ha un ritardo nella crescita moderato o grave

Il 33% dei neonati nasce sottopeso

Il 53% dei bambini sotto i cinque anni è sottopeso

Tra il 1994 e il 1997 il numero dei bambini tra 0 e 14 anni infettato dall'HIV/AIDS è triplicato arrivando a 48.000 casi

La percentuale della popolazione che ha accesso ad impianti igienici adeguati è del 29%

La spesa nel bilancio dello Stato per la Sanità è del 2% e altrettanto per l'istruzione

Il 50% della popolazione adulta è alfabetizzato, di questi il 64% sono maschi e il 35% sono femmine

 

 

BENGALA OCCIDENTALE

 
Nello stato del Bengala Occidentale vivono circa 70 milioni di persone. Geograficamente occupa meno del 3% del territorio indiano, vi risiede l'8% della popolazione totale e detiene il primato della densità demografica dell'India. I tre quarti circa degli abitanti si trovano nelle aree rurali. Secondo un censimento del 1991 (l'ultimo realizzato) la percentuale totale degli istruiti è del 57%, di questi il 67% sono maschi e il 47% sono femmine. L'India ha ratificato la Convenzione sui Diritti dell'Infanzia nel 1992, assumendosi l'obbligo legale di assicurare ad ogni bambino un buon livello di istruzione. Un diritto che nel Bengala Occidentale è ancora lungi dall'essere realtà: il 47% dei bambini tra i 5 e 9 anni non sa cos'è una scuola, circa il 38% di quelli tra i 10 e i 14 anni completa l'istruzione primaria e soltanto il 25% raggiunge un livello culturale minino.

 

     -Tratto da un rapporto dell’UNICEF -

ANANDA NAGAR -- LA CITTA' DELLA BEATITUDINE

L'APNU ( associazione per il neo-umanesimo) ha come fine principale la promozione della filosofia neo-umanista di P.R.Sarkar e il sostegno a progetti ispirati da questa filosofia operanti principalmente nel Bengala e gestiti dall'organizzazione Ananda Marga.
Uno dei luoghi in cui si trovano molti progetti che l'APNU sta aiutando si chiama : ANANDA NAGAR

Ananda Nagar si trova a 300 km da Calcutta tra il confine con il West Bengala e Jharkahanda,nel distretto di Purulia, l'area meno sviluppata del West Bengala. Il progetto di sviluppo che l'Ananda Marga ( un'organizzazione internazionale di servizio sociale senza fini di lucro che si occupa dell'umanità sofferente in oltre 100 paesi nel mondo) sta sviluppando in Purulia da alcuni decenni ricopre un'area di 52 villaggi circostanti il suo ufficio centrale a Baglata. Da calmo e tranquillo villaggio, Baglata si è oggi trasformata in centro di educazione, addestramento, lavoro e punto di riferimento per terapie alternative ed intensive.
Lontano dall'inquinamento e irrequietezza delle città, dalla stagnazione e sporcizia dei villaggi, Ananda Nagar è situata a 23 km da Bokaro, città dell'acciaio. Situata in una delle aree più povere e retrograde del west Bengala, Ananda Nagar si estende per oltre 120 km quadrati raggiungendo i villaggi limitrofi. La indigente popolazione tribale che abita l'area, fornisce un esempio della maggior parte dei problemi che la gente rurale affronta in tutto il mondo: mancanza di educazione, malattie croniche (specialmente lebbra e malnutrizione), fame, insufficienza di metodi agricoli produttivi e assenza di industrie locali. Ananda Marga ha introdotto un programma che si rivolge sistematicamente a tutti questi problemi. Per lo sviluppo di tutti gli abitanti, Ananda Marga sta coordinando le seguenti attività:

Un Centro di Emergenza Sanitaria Autonomo
Energia Alternativa
Fattoria Ideale
Cooperative
Conservazione Bio diversità
Raccolte di acqua piovana
Forestazione
Imprese famigliari
Centro Letterario
Scuole Neo Umaniste
Accademia Culturale
Salute Olistica
Clinica e Ospedale
Centro di Meditazione
Centro Imprenditoriale per Donne
Accademia dello Sport
Università Gurukula
Educazione: 8 scuole elementari funzionanti, 30 scuole elementari generali, 1 college, 1 Istituto di Tecnologia, 1 scuola media e 1 scuola media superiore

Cultura: una Università di Belle Arti, una università di Musica, una rotonda : auditorio culturale avente 650 posti a sedere per il pubblico.

Medicina:

Abha memorial hospital
un college di comunità di servizio medico,
un centro di insegnamento dell' agopuntura con annessa una clinica,
cinque cliniche omeopatiche,
cliniche di Naturopatia, Agopuntura ecc.

Orfanotrofi:

sette case per bambini di diverse età, più di 100 bambini poveri con alloggio, pensione, vestiario ed educazione garantite.

Accademia della luce: una scuola per i bambini non vedenti, non udenti e diversamente abili.

Progetti per il Benessere della Donna:
cinque centri per il benessere donna

Casa di cura Nuova Vita - rifugio per i lebbrosi

Fattorie e centri Agricoli - oltre 20 fattorie e centri agricoli.
 

 Le scuole , che partono dalla materna per arrivare all’università, sono gestite da  volontari  ispirati dal pensiero e  dalle  opere di Prabhat Ranjan Sarkar.  Ecco alcuni dei progetti che i nostri volontari hanno fondato e che  mantengono con  grandi difficoltà sia economiche che sociali.

 

Ananda Marga Primary school no 2, Guridih, Paschim Prartyan

 

Ananda Marga  Primary school Patamjury Ananda Nagar

 Il nostro obiettivo è garantire educazione, cibo, vestiti e medicine a questi bambini ( diritti che sono al momento un lusso per la  maggior parte di loro).

 

  Per il tuo contributo puoi utilizzare:

APNU (ASSOCIAZIONE PER IL NEO-UMANESIMO)
C/C postale: 62568449 Cod ABI 7601 CAB 12600
 

 In ogni versamento indicare sempre causale (Comitato India) e nome con indirizzo.

   La tua donazione contribuirà ad aiutare i nostri progetti,non un bambino in particolare.

         

   Per qualunque informazione su ADOZIONI A DISTANZA, progetti di servizio sociale, viaggi in India per contribuire direttamente col tuo lavoro allo svolgimento dei progetti e per corsi di Yoga in Italia e testi di Prabhat Ranjan Sarkar, CD di mantra music ecc. puoi rivolgerti a Didi 

didi876@email.it


” Il Rarh  appare consumato dalla miseria, miseramente colpito dalla disgrazia,
e incatenato dal torpore a causa della mancanza di una appropriata consapevolezza
riguardo alla necessità del momento. Fate in modo  che tutte le persone razionali
del mondo pensino collettivamente alle difficoltà della Rarh e che si facciano avanti con
il loro  aiuto per costruire il Rarh. “

Shrii Prabhat Ranjan Sarkar

 

 

English version